Matteo Borghi a Civitanova tra Shada e Tyche Live

in Eventi/Shada Civitanova da

Matteo Borghi a tutto Civitanova. Venerdì 5 giugno sarà in serata alla prima di “Legati ad un granello di sabbia” allo Shada e nel pomeriggio lo avremo ospite per Tyche Magazine, ai nostri Live. Aspettando la sua esibizione, lo abbiamo intervistato per presentarlo ai nostri “web-spettatori”.

Matteo Borghi, professione showman. Ballerino, cantante e pure presentatore. Ma la tua vera passione?

<<Guarda, la mia passione è la gente. Le persone sono la chiave di tutto. Comunque penso che la disciplina che mi rappresenti più di tutte è la musica>>.

Hai un sogno nel cassetto del genere in coppia con… ?

<<In questo momento, a livello italiano, mi colpisce molto e mi piacerebbe creare una situazione con Virginia Raffaele. Ha una caratura artistica enorme. Con lei potrei fare veramente grandi cose perché è preparata e trasversale. Canta molto bene, recita e ha un suo stile interessante. E’ davvero forte>>.

Tu milanese, protagonista in molte regioni d’Italia. Si avverte dal palcoscenico che il pubblico è diverso?

<<Al centro e al sud avverto che è molto più complice e meno strutturato. Meno ingessato. A Milano tutti dobbiamo per forza dimostrare qualcosa, sempre. In ogni istante sei sotto esame per come appari. Al centro e al sud la situazione è molto più umana. A Milano bisogna recitare per forza un soggetto e questo mi disturba>>.

Vedo che molte volte ti diverti di più nelle prove che in diretta. Restando sempre formidabile. Secondo me hai il senso dello spettacolo.

<<Torno all’inizio dell’intervista. Sono appassionato alla gente. Non preparo mai niente in genere prima di uno spettacolo. Una volta una ragazza del pubblico a fine serata mi disse: “ E’ bellissimo vederti perché tutto quello che dici in realtà lo pensi. Ti viene molto naturale e non sei costruito”. Al di là della tecnica tutto quello che scaturisce in un spettacolo nasce dagli occhi delle persone che mi sono avanti>>.

CANDIDO è la parola con cui andiamo a ragionare questo mese. Candido cosa ti fa venire in mente?

<<La prima immagine che mi è venuta in mente, sarà scontata, ma è quella di un bambino. Cioè quello che vorrei sempre rimanere, almeno fino a 83 anni>>.

Kruger Agostinelli

#TycheLive

per vedere tutti gli articoli su Tyche Live CLICCA QUI

[efsflexvideo type=”youtube” url=”https://www.youtube.com/watch?v=NQ_e7syFahg” allowfullscreen=”yes” widescreen=”yes” width=”420″ height=”315″/]

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Captcha *

Ultime da

Go to Top