Vladimiro Riga - Vera Gemma - Luca Tommasini - Premio Giuliano Gemma 2022

Premio Giuliano 2022 parata di stelle, ecco i premiati

in Eventi/Giornalista e dintorni/Premio Giuliano Gemma da

Giovanni Malagò, presidente del Coni, Vera Gemma, figlia dell’indimenticabile attore e il regista Giulio Base  alla quinta edizione del “Premio Giuliano Gemma” che si è tenuta a Roma nel Salone d’onore del Coni al Foro Italico citano con entusiasmo e calore anche la terra e la gente marchigiana . Una magia condita di ricordi per questo evento, a forte caratura nazionale, ideato dal promoter marchigiano Vladimiro Riga e organizzato in collaborazione con la Federazione Pugilistica Italiana e la promoter internazionale Tiziana Rocca e con il patrocinio della Regione Lazio e della Regione Marche.
Una storia che parte da lontano, quella di Giuliano Gemma con il pugilato dove grazie alla sincera amicizia con Vladimiro, diventa un po’ anche marchigiana. Era il 1968 quando Riga si allenava a Porto Recanati con Nino Benvenuti e Giuliano Gemma, incontenibile appassionato di pugilato, era sempre presente. C’era la preparazione per andare in America a combattere al Madison Square Garden di New York per la conquista, poi ottenuta, del titolo mondiale dei pesi medi.
Da allora tra Riga, Benvenuti e Gemma si è instaurata un’inossidabile amicizia. Sono state costanti le presenze di Gemma alle manifestazioni che l’instancabile Riga ha collezionato e dove la cornice delle Marche da sempre è stata un trait d’union insostituibile. E su questi elementi era impossibile che il Premio Giuliano Gemma non contenesse un capitolo dedicato alla gente e ai luoghi marchigiani.
Quindi accanto alle premiazioni di quest’anno per il mondo del Pugilato, del Cinema, della musica e dell’informazione, hanno figurato a giusto merito anche delle eccellenze marchigiane. Condotto dal giornalista Rai Andrea Fusco sono stati premiati nelle loro rispettive e notevoli capacità imprenditoriali l’ Eurobuilding Group di Servigliano nel fermano il cui titolare è dell’imprenditore Umberto Antonelli, poi il Calzaturificio Silvano Sassetti di Torre San Patrizio, produttore artigianale di calzature con pelle naturali, poi la Iodase azienda che produce prodotti di bellezza maschile e femminile di Stefano Marconi, inoltre la ditta Fidea di Matelica che produce diluenti e solventi il cui titolare è, Mauro Canil attuale presidente dell’Ancona Matelica Calcio, rappresentata nell’occasione dal figlio Denis. Una parata di stelle fra le stelle in cui Vladimiro Riga, accompagnato dal giornalista scrittore Maurizio Socci, grazie al lusinghiero successo che sta ottenendo il libro “Campione senza corona. Marche, mondo: solo andata”, sono stati anch’essi premiati.

Fra gli altri sono sfilati a ritirare i premi nel prestigioso parterre del Salone d’Onore del Coni, gli attori Elenora Giorgi, Orso Maria Guerrini e Sebastiano Somma. Il musicista e regista Federico Zampaglione e Alessio De Leonardis per il recente film sulla boxe  “Ghiaccio” , il coreografo Luca Tommasini e Silvia Salis, vicepresidente vicario Coni, accompagnata dal marito, il regista Fausto Brizzi. Inutile dire che dopo questo ennesimo successo c’è da giurare che Vladimiro starà pensando alla prossima edizione.

QUI LE FOTO DEL BACKSTAGE DEL PREMIO GIULIANO GEMMA 2020

 

 

Ultime da

Go to Top