kruger2000

Un giorno come tanti: 1 gennaio 2000

in Le parole che graffiano da

kruger2000

Che strano la vita è un insieme di attimi: alcuni piccoli, esaltanti, intensi, indimenticabili. Eppure niente !!! Il computer funziona, il mal di testa è simile a quello dell’altro giorno, magari un po’ più alcolico. Quale segnale per questo nuovo giorno? Forse l’ultima tragicomica cena di capodanno tipo de-luxe da “Fantozzi 2000” oppure la misera speranza che a non fare sesso all’inizio anno in fondo non sono stato solo io. Ecco forse il disagio che si prova a deludere chi crede in te (scusa Roberto per piazza Cavour) o l’impotenza nel potere raddrizzare qualunque cosa che somigli ad “una nave che va a fondo”. Accoltellano a George Harrison per antipatia, intanto globalizzano i prodotti da consumarne di più ed in fondo ci provano a consumare anche tutti i nostri pensieri, insomma follia individuale e collettiva. A pensarci bene la scossa c’era negli occhi felici della mia piccola Kimberley nel suo primo ballo importante. Peccato eravamo tutti molto distratti per essere contagiati dal suo irresistibile entusiasmo, quasi fosse un…”giorno come tanti”. (Kruger Agostinelli 01.01.2000)

QUI le frasi e gli aforismi di Re Gurk

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Captcha *