Simone_Fracassi_Capolavori_a_Tavola_2014

Capolavori a Tavola 2014, tredicesima edizione per l’evento di Simone Fracassi a Borgo Corsignano

in Capolavori a Tavola/Mangiare e bere da

Simone_Fracassi_Capolavori_a_Tavola_2014

FOTO DI CAPOLAVORI A TAVOLA 2014 DI SIMONE FRACASSI A BORGO CORSIGNANO

Capolavori a Tavola è arrivata alla sua tredicesima edizione. L’infaticabile ed illustre macellaio, meglio conosciuto come il Re della Chianina, Simone Fracassi ha ottenuto lunedì 23 giugno 2014 il suo nuovo ed attesissimo consenso di pubblico per questo evento irrinunciabile nel pianeta dell’enogastronomia italiana di qualità

COMUNICATO STAMPA

Si ritorna quindi in Toscana e precisamente nel casentino nella consueta ma sempre affascinante cornice di Borgo Corsignano a Poppi, in provincia di Arezzo. Un appuntamento dove Simone riesce ogni anno a coinvolgere produttori e chef di alta qualità per offrire al palato del pubblico presente il meglio delle materie prime italiane. Emozioni e capolavori, è il caso di dirlo, grazie alle proposte di maestri di cucina e produttori di eccellenze nazionali. Cibo e bollicine italiane e francesi, birre d’autore e i vini del territorio aretino e italico. Per poi lasciarsi coinvolgere in un finale piacevolmente vizioso grazie al salotto del Maledetto Toscano con una nutrita presenza di spirits, cioccolata, granite, dolci e pregiati caffè. Anche quest’anno il ricavato dell’evento sarà devoluto ad una associazione benefica. In questa edizione 2014 è stato scelto “Agnese con Noi”, che si occupa di volontariato e solidarietà per giovani.

Ecco svelati i “Capolavori a Tavola” che potranno essere degustati nei vari ambienti in questa edizione 2014, la tredicesima per la precisione:

1) nell’area “Passeggiando in giardino”

– chef Beatrice Segoni del Ristorante B.S.J. di Firenze con Acciuga Marinata in EVO I.G.P. Toscano, Fritto di Parmigiana

– chef Alberto degl’Innocenti del Ristorante “Il Tirabusciò” di Bibbiena con Acqua Cotta di Moggiona

– chef Marco Stabile del Ristorante “Ora d’Aria” di Firenze con Chianina I.G.P. dentro

– chef Stefano Bartolini del Ristorante “La Buca” di Cesenatico con Il Mare in un Panino

– Andrea Magi, Selezionatore, ricercatore di formaggi, e Maestro Assaggiatore e Delegato per Arezzo e Siena dell’Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Formaggio, con Straziami, ma di Caci Saziami

Inoltre dedustazioni della “Salumeria” di Simone Fracassi, Parmigiano Reggiano delle Vacche rosse 24/48 mesi, Aceto Balsamico affinato e Aceto Balsamico extra vecchio 25 anni.

2) nell’area Granaio a tavola con le interpretazioni

– Marco Sacco, chef del Ristorante Piccolo Lago di Verbania con “Risotto al Ragù d’Estate” Carnaroli, Chianina I.G.P., Olio Extra Vergine di OlivaToscano I.G.P.

– il Pane Verna e il Pane a lievitazione Naturale;

– Paolo Teverini chef del Ristorante omonimo a Bagno di Romagna e la Punta di Petto di Chianina I.G.P. grigliata, su salsa di pomodoro, purea di fagioli, misticanza e olio extra vergine di oliva I.G.P.

– nel bicchiere Il Borro Magnum I.G.T. Toscana Rosso 2010.

3) nell’area Piscina Benessere

– Pizzaiuolo on the road presenta “O Cuppitiell con lo Sfusato di Amalfi”

– ll Salotto del Maledetto Toscano by Stefano Fanticelli

– la pralineria all’Olio…e non solo di Vestri

– la Caffetteria a cura Lady Caffè.

Posti disponibili: 194 – Info & prenotazioni: 335 343186.

Mi piace riportare un’azzeccata descrizione di Simone Fracassi estratta dal libro Elogio dell’invecchiamento, la penna è di uno dei più vivaci e stimolanti giornalisti italiani, Andrea Scanzi:

“Simone Fracassi è giustamente conosciuto come il “Re della Chianina”. La sua macelleria, a Rassina, ha lunga storia (dal 1927). Dice che non smette mai di “accarezzare i suoi figli” (cioè stuccare i prosciutti). Li cura come cose sacre. Non ha un carattere facile, come quasi tutti gli aretini; e come tutte le persone “famose” e “scontrose”, Fracassi divide: chi lo ama, chi lo odia.  In questi casi, più che l’uomo (di cui non potrei che testimoniare bene, per quanto lo conosco), parla la sua opera: i prodotti di Fracassi sono, semplicemente, superbi. Ambizioso e ormai nome di culto nell’ambiente enogastronomico, Fracassi oggi è ben più che una certezza.”

QUI LE EDIZIONI PRECEDENTI DI CAPOLAVORI A TAVOLA

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Captcha *

Ultime da

Go to Top