Tag archive

Matteo Borghi

The Summer is Magic allo Shada, opening con Matteo Borghi

in Eventi/Shada Civitanova da

Si chiamerà the Summer is Magic, continuando ad evocare i titoli delle canzoni più note degli scorsi decenni ma verrebbe da aggiungere “con te sulla spiaggia”. E’ in arrivo il quinto anno dello Shada di Civitanova Marche e prende forma il venerdì notte adulto ma non troppo, ideato e realizzato da Aldo Ascani, esperto timoniere artistico. Data di partenza, o se preferite opening, è fissata per il 2 giugno con un affezionato padrino, quell’eclettico Matteo Borghi, spesso protagonista ma mai uguale nei suoi show.  Un venerdì che si presenterà ricco di sfumature notturne, sfruttando al meglio le due aree messe a disposizione, quella restaurant e quella club.

Andiamo con ordine, nell’area restaurant, da sempre palcoscenico per la “vera” cena spettacolo,  è riconfermato il format Legati ad un Granello di Sabbia con protagonisti big della musica nazionale ed internazionale. A breve, poiché sono in fase di contrattualizzazione, sarà noto l’esplosivo calendario dove come ogni stagione non mancheranno delle gradite sorprese. Il dopocena sarà affidato alla musica happy di Fabrizio Breviglieri alla consolle. Novità nelle proposte food con due formule ben distinte che permetteranno una flessibità interessante nei prezzi, la cena servita oppure a buffet, entrambe con menu fisso. Ovviamente i prezzi varieranno in base all’ospite della serata e la prenotazione, che garantirà il posto sicuro, sarà obbligatoria.

Prende forma nel dopocena anche l’area club esterna con la formula Hit Dance da 90 con la presenza resident di Alessandrino dj + Oriano voice e, nel corso della stagione estiva, di alcuni protagonisti indimenticabili di questo decennio d’oro della musica dance. Infine la memoria delle serate è affidata alle foto del Kruger.it che curerà anche la comunicazione esterna di tutti gli eventi del venerdì. Aldo Ascani direzione artistica.

Quindi aritmeticamente parlando Shada con the Summer is Magic raddoppia  le offerte e moltiplica il divertimento in questa stagione estiva 2017.

Info 0733 811 653

SHADA LUNGOMARE PIERMANNI SUD, 10/A CIVITANOVA MARCHE

Donoma il venerdì è Pezzi da 90, stagione 2016-2017: foto e video

in Donoma Civitanova/Eventi/Pezzida90 da

GALLERIA FOTOGRAFICA DI PEZZI DA 90, IL VENERDI DEL DONOMA CIVITANOVA MARCHE

28 aprile 2017  MOLELLA  FOTO

21 aprile 2017  ALEXIA  FOTO

7 aprile 2017   GABRY PONTE   FOTO

31 marzo 2017   GIORGIO PREZIOSO   FOTO

24 marzo 2017   DJ ROSS + NATHALIE AARTS dei THE SOUNDLOVERS  FOTO

17 marzo 2017   CRISTINA D’AVENA FOTO

10 marzo 2017   KATRIN from BLACK BOX FOTO

3 marzo 2017     LAS KETCHUP FOTO

24 febbraio 2017   ALBERTINO FOTO

17 febbraio 2017   MIRANDA + DOUBLE YOU FOTO

10 febbraio 2017   TRE DISCOTECHE TOP FOTO

3 febbraio 2017   EIFFEL 65 FOTO

27 gennaio 2017   GET FAR FARGETTA FOTO

20 gennaio 2017   PARADISIO FOTO

13 gennaio 2017   SABRINA SALERNO FOTO

6 gennaio 2017   MOLELLA FOTO

31 dicembre 2016   CAPODANNO 2017 al DONOMA FOTO

23 dicembre 2016   HADDAWAY FOTO + VIDEO

16 dicembre 2016   VACANZE DI NATALE  FOTO 

9 dicembre 2016   CORONA (OLGA DE SOUZA) FOTO  +  VIDEO

2 dicembre 2016   GIORGIO PREZIOSO FOTO  +  VIDEO

25 novembre 2016   CALIFORNIA DREAM MEN + DOUBLE DEE FOTO  +  VIDEO CALIFORNIA  +  VIDEO DOUBLE DEE

18 novembre 2016   ALBERTINO FOTO  +  VIDEO

11 novembre 2016   NEJA FOTO  +  VIDEO

4 novembre 2016   DATURA FOTO  +  VIDEO

28 ottobre 2016   MATTEO BORGHI  FOTO  +  VIDEO

21 ottobre 2016   GET FAR FARGETTA FOTO  +  VIDEO

14 ottobre 2016   ICE MC FOTO  +  VIDEO

7 ottobre 2016   OPENING FOTO

Donoma Sound Theater And Food via Giuseppe Mazzini 47, Civitanova Marche – Info 0733 775860

EVENTI EFFETTUATI

VENERDI’ 6 GENNAIO 2017 MOLELLA A PEZZI DA 90

molella_donoma_2017

Siamo nel 2017 e Pezzi da 90 riprende venerdì 6 gennaio alla grande con Maurizio Molella.

Disc jockey e produttore discografico italiano Molella approda a Radio Deejay, dove debutta come regista, lavorando con Gerry Scotti e con Amadeus. Un anno dopo al microfono c’è Jovanotti, il programma è 1-2-3 CASINO. Con Jovanotti inizia una collaborazione che lo porterà sia in televisione che in tour, facendolo diventare un DJ molto popolare in Italia nel settore della house e dell’hip hop, con lo slogan Molella martella.
Dal 1991 al 1996, inoltre, partecipa al Deejay Time di Albertino proponendo speciali “Megamix Planet”. Dal termine degli anni ottanta fino a metà anni 2000, Molella ha mixato nel programma dance del Sabato notte di Radio Deejay Megamix. Nei suoi DJ set, dal 1991 fino al 2002, si è alternato con il DJ Fargetta; le sequenze andate in onda nel corso degli anni novanta sono ancora oggi molto ricercate dal pubblico particolarmente affezionato alla dance di quella decade.
Fra le sue innumerevoli ed importante produzioni citiamo nel 1993 il remix dance di Nella notte degli 883. Nel 2001 realizza il remix di Ti prendo e ti porto via di Vasco Rossi, con il quale vincerà la categoria del “Miglior Remix” all’ “Italian Dance Award 2001” e conquista il primo posto della Discoparade dell’anno. Nel 2003 crea due remix di grandissimo successo, si tratta di Ma il cielo è sempre più blu di Rino Gaetano, e di Mary dei Gemelli Diversi.
Due formule per la cena, la prima prevede un gran buffet, all inclusive da antipasti a dolci (comprese le bevande), a soli 20 euro nell’area club, con l’animazione di Oriano voice e Alessandrino dj. Oppure menu alla carta nell’area ristorante. A seguire nella notte Fabrizio Breviglieri dj. Comunicazione e memoria fotografica del Kruger.it . La direzione artistica dell’intero progetto è di Aldo Ascani.
Ingresso libero per tutti fino alla mezzanotte e mezza, dopo donna omaggio tutta la notte, uomo ingresso 10 euro, compresa consumazione.

 

rumba_de_mar_donoma_capodanno

DONOMA CAPODANNO 2017

haddaway_donoma_2016

Vi ricordate il brano “What Is Love”? Allora vi aiutiamo era il 1993, quindi in perfetta linea per “Pezzi da 90”, e il suo nome è Haddaway. Ecco la sopresa di Natale che Aldo Ascani, direttore artistico del format, ha preparato per venerdì 23 dicembre. Haddaway, nome completo Alexander Nestor Haddaway è un cantante trinidadiano. Il pezzo in questione ebbe un grande successo commerciale in Europa e nel Nord America, ballatissimo nelle discoteche di mezzo mondo ed è stato inserito in innumerevoli raccolte di musica dance e ne sono stati eseguiti un numero elevatissimo di remix e versioni alternative. Ultimamente ha cantato What is love nel programma televisivo I migliori anni, su Rai 1 ed ora avrete la possibilità di ascoltarlo al Donoma.

vacanze_di_natale_pezzi_da_90_donoma

Pezzi da 90, il venerdì sera del Donoma di Civitanova Marche, per il 16 dicembre rende omaggio a coloro che sono impegnati in ogni appuntamento. Pezzi da 90, il venerdì sera del Donoma di Civitanova Marche, per il 16 dicembre rende omaggio a coloro che sono impegnati in ogni appuntamento. Il tema della serata si chiamerà “Vacanze di Natale” ed il direttore artistico Aldo Ascani, ha voluto rendere protagonisti assoluti Oriano, Alessandrino e Fabrizio ovvero gli infaticabili coprotagonisti di questa prima fortunata edizione di Pezzi da 90. Insomma una festa nella festa per accogliere ancora una volta un vastissimo pubblico che sta decretando un successo unamime al format più apprezzato del venerdì notte nella regione marchigiana.

corona_donoma_2016

Se dovessimo dare una sigla a “Pezzi da 90”, il venerdì notte ideato da Aldo Ascani per il Donoma di Cititanova, non ci sarebbero dubbi grazie a “The Rhythm of the Night” E proprio Corona sarà a cantarla il 9 dicembre 2016.Olga de Souza, brasiliana di Rio de Janeiro, è la cantante e l’immagine del gruppo. “Il ritmo della notte” si aggiudica più di 15 dischi d’oro e platino in tutto il mondo e si conferma, probabilmente come, il brano più amato e più ballato della disco degli anni 90. Non rimane che attendere l’atterraggio di questa regina della dance nel pianeta del piacere, meglio conosciuto come “Pezzi da 90”

 

 

california_dream_men__double_dee_danny_losito_donoma_2016

Pezzi da 90, il formidabile venerdì del Donoma di Civitanova, questa settimana, 25 novembre, raddoppia fra ironia e ricordi grazie ai California Dream Men e la voce di Danny Losito dei Double Dee. Aldo Ascani, astuto ideatore del format, questa volta si affida alla veemenza fisica dei California Dream Men. Dove assisteremo ad un mini show in cui si mescolerà ironia e sensualità. Ballerini, stile “strip-teasers” americani, che generalmente incarnano diversi stereotipi maschili: dal surfista al motociclista, dal latin-lover al macho. Il tutto condito, come abbiamo più volte ricordato, da una buona dose di ironia e da godibili strip. Gioca in casa invece Danny Losito che riprorrà le sue hit firmate Double Dee, il gruppo, nato da un’idea di Danny insieme a Davide Domenella proprio nel 1990. Il singolo Found Love, e non solo, sarà una prelibata proposta per questa nuova pagina di Pezzi da 90.

albertino_donoma_2016

E’ l’ora di Albertino deejay a Pezzi da 90, venerdì notte 18 novembre 2016 al Donoma. Ecco la terza grande proposta in consolle, dopo Fargetta e Datura. Albertino, che come in molti sanno, è il fratello minore del dj Linus. Nato radiofonicamente parlando nel 1978 a Radio Music, passa nell 1982 a Radio Milano. Poi nel 1984 approda, grazie a Claudio Cecchetto, nel team di Radio Deejay. Dal 1985 conduce la prima parte del Deejay Time e dal 1986 la Deejay Parade, che poco dopo presenta su Deejay Television. Dall’estate 1993 il Deejay Time diviene uno dei programmi più ascoltati a livello nazionale, mantenendo il primato per quasi tutto l’arco degli anni novanta e gli inizi del duemila, lanciando nel mondo della musica artisti come Neffa e Articolo 31. Ultimamente è stato giudice a Top DJ su SkyUno.

neja_donoma_2016

Arriva Neja a Pezzi da 90, venerdì 11 novembre al Donoma. Artista italia molto poliedrica con un repertorio che spazia dalla musica celtica a quella gospel, anche se è stata la dance a decretare il suo successo, con circa 4 milioni di copie vendute in tutto il mondo. E’ del 1998 il singolo Restless, branoche grazie al suo ritornello “I don’t know why, we’re so restless…” diventa il tormentone estivo dell’anno. Nel settembre dello stesso anno è la volta di Shock!, e anche con questo singolo Neja raggiungerà la vetta delle classifiche dance italiane. Sia per Restless che per Shock! vengono creati i relativi videoclip, che le permetteranno di conquistare anche la vetta della Dance Floor Chart su MTV Italia. Lìanno dopo arriva la vittoria ad Un Disco Per L’Estate e partecipa al Festivalbar.Grazie a The Game, Neja si conferma artista a livello internazionale e vince ancora Un disco per l’estate ed è presente in ogni tappa del Festivalbar. Continua la sua attività fino ai nostri giorni e proprio nel 2016 partecipa a “The Voice of Italy”, talent show di Rai 2 e scelta da Raffaella Carrà e Dolcenera.

datura__donoma_2016

Continua l’inarrestabile percorso di Pezzi da 90, l’acclamatissimo venerdì notte del Donoma di Civitanova, venerdì 4 novembre, con i Datura. Se vi dicessimo Datura è una pianta magica che cresce negli altopiani del Messico del Nord non stimoleremmo di sicuro l’interesse per il prossimo appuntamento che Aldo Ascani, direttore artistico della serata, ha scelto per noi. Invece stiamo parlando del progetto discografico nato nel 1991 al Coco Studio di Bologna che fino al 2004 pubblicano un album e 18 singoli, collezionando numerosi riconoscimenti fra cui un disco d’oro e posizionano nelle vette delle classifiche disco italiane ed internazionali: Yerba del Diablo, Eternity, El Sueño,Infinity, Angeli Domini, Will Be One, Summer of Energy solo per citarne alcuni. Collaborano con diversi artisti per remix e produzioni tra cui Billie Ray Martin, Steve Strange dei Visage, Ben Volpelier Pierrot dei Curiosity Killed The Cat, Scooter, Spagna, CSI, pure il nostro Danny Losito. Anche nel mondo dei dj sono attivissimi, fra cui tra cui Ralph, Ricky Montanari, Flavio Vecchi, Molella, Albertino, Gigi D’Agostino. Dal 2006 i Datura passano alla console proponendo dj set interamente incentrati sulla musica degli anni 90 e contemporaneamente danno vita al progetto Pezzi Da 90, una retrospettiva sulla decade 90ties che comprende compilation, un programma televisivo, un programma radio ed eventi in discoteca. Ed il resto? Venite al Donoma e lo scoprirete…

 

matteo_borghi_donoma_2016_nobembre

Pezzi da 90, decolla nel mondo della notte. Il venerdì è Donoma ed anche gli ospiti si adeguano alla felice intuizione del direttore artistico Aldo Ascani. Il 28 ottobre tocca a Matteo Borghi che, statene certi, farà un originale omaggio agli anni novanta. L’artista milanese ma idealmente marchigiano (come tende ad evidenziare in ogni occasione), si esibirà in una performance dal vivo con il suo gruppo, partendo questa volta direttamente all’interno della cena del buonumore. Non si esclude, anche se è tutto top secret, un missaggio fra le performance di Oriano & Alessandrino ed il buon Matteo Borghi live.

Fargetta Donoma 2016a

Se avessi scritto Get Far, una sorta di anagramma ma anche pseudonimo, non sarebbe stato sbagliato. Ma siccome non vogliamo creare equivoci, segnate sulla vostra agenda che venerdì 21 ottobre a Pezzi da 90, il travolgente venerdì sera del Donoma di Civitanova Marche, protagonista sarà Mario Fargetta. Arriva sulla consolle del locale più vivo della riviera marchigiana il disc jockey di Radio Deejay, specializzato in musica house e dance. E’ quasi 30 anni, anche se non interrottamente, che si occupa del mixaggio musicale delle due trasmissioni di Albertino ed ovviamente dei vari Deejay Time e Deejay Parade. A volte ha collaborato ed altre ha prodotto o addirittura diretto da Mario Biondia Loredana Bertè e Gigti D’Alessio. Poi anche, l’ormai ex, matrimonio con Federica Panicucci che inevitabilmente lo ha posto al centro della cronaca. Al Donoma lo ritroveremo come il grande disc jockey di sempre. Provate ora a non farvi tentare dalla sua musica mixata. Il resto della serata partirà con la cena del buonumore con Oriano The Voice e Alessandrino dj.

Ice Mc Donoma 2016

– “Pezzi da 90” si è fatta bella sin dalla partenza, un venerdì notte al Donoma che stupirà nella stagione 2016-2017 anche grazie al doppio senso del titolo. Intanto venerdì 14 ottobre 2016 il venerdì sta per 90 come musica degli anni novante. La migliore dal momento che salirà sul palco un’autentica icona di quel periodo, ovvero ICE MC. Stiamo parlando di Ian Campbell Esquire, artista di origini giamaicane ma inglese di Nottingham. Nel 1983 apparteneva ad un gruppo di ballerini di break dance che si è esibito con successo in tutta l’Europa. Nel 1989 conosce in Italia grazie al produttore musicale Roberto Zanetti. Ottiene il consolidamento della sua carriera da vocalist nel 1994, grazie al terzo album, “Ice’n’Green”, a cui partecipò anche Alexia. L’album scalò le classifiche mondiali così come i tre singoli estratti da esso: “Think About The Way” (usata nel 1996 come colonna sonora del film Trainspotting), “It’s a Rainy Day” e “Take Away the Colour”. L’album, visto il grande successo, fu pubblicato anche negli Stati Uniti dove ricevette una buona accoglienza, e venne ristampato come “Ice’n’Green – The Remix Album”. 

 

Pezzi da 90 Donoma inaugurazione

– Cena del Buonumore e a seguire Pezzi da Novanta, ovvero il venerdì è servito al Donoma di Civitanova Marche. Appuntamento adulto ma non troppo, arrivato alla terza stagione e che si concluderà nella primavera del 2017. Come una bella e seducente donna non si scoprirà immediatamente ma si scoprirà in un’edizione ricca di sorprese con ospiti e situazione capaci di attrarre, come consuetudine, un pubblico a livello regionale. Inaugurazione, chiamiamola data numero zero, per venerdì 7 ottobre dalle ore 21 in poi con la cena del buonumore dove Oriano the Voice e Alessandrino dj saranno i mattatori. Due formule per la cena, la prima prevede un gran buffet, all inclusive da antipasti a dolci (comprese le bevande), a soli 20 euro nell’area club. Oppure menu alla carta nell’area ristorante. Poi a partire dalle 23.30 ingresso libero per tutti ma con adeguata attenzione al buon comportamento.

In attesa della prima lista di ospiti musicisti o dj di “Pezzi da Novanta”, un nome volutamente a doppio senso che nasconde sia i protagonisti degli anni 90 ma al tempo stesso può identificare il loro reale peso nel mondo dello spettacolo, ecco le riconferme. Ecco che ritorna la squadra con Fabrizio Breviglieri, dj resident; il www.kruger.it alla comunicazione e immagini della serata; alla direzione artistica Aldo Ascani. Quindi tranquilli molte piacevoli soprese in arrivo e divertimento garantito.

Tyche Live, il viaggio continua verso “l’isola che non c’è”

in Cultura da

Tyche Live? Beh certo, non dovevamo andare sulla luna, ma questo contrasto fra un progetto in divenire e gli ingredienti classici ma mai superati delle emozioni ci sembrava un buon motivo per provarci. Del resto una giornata cominciata di fronte ad un quotidiano mascherato di giallo con il logo Tyche Live, una diavoleria grafica ben riuscita del nostro Marco Amato, era un buon assist. Sì, perché i colori piacciono, come il rosso di quelle ciliege troppo buone per non essere mangiate che Lavina, la nostra segretaria di produzione, ha generosamente fatto circolare ed assaggiare in redazione. Intanto Yuri, dal nome di uno che la luna l’ha vista sul serio da vicino, ha coordinato da vero pioniere navigato tutta la parte tecnico audio. Il duo Marco & Marco (Marcoaldi & Torresi) a cercare di convincere il web a fare il suo dovere per entrare e uscire dai nostri computer catturando tutto quello che è suono e parole e rilanciarlo di nuovo nella rete internet. Ci sono stati inconvenienti ma capita quando siamo in troppi a voler vedere la stessa cosa, ovvero noi e tutto quello che stava succedendo. Ed accanto alla finestra che si è aperta davvero, un trio formidabile grazie a Mark Zitti, Mauro Rosati e la gentile apparizione dell’amico Matteo Borghi. Musicisti capaci di giocare con la musica e renderla contagiosa da “One” degli U2 in apertura, alle note dei Pink Floyd che insieme ad un repertorio eccellente di musica italiana, è nata quella chicca di “Ciao amore ciao” di Luigi Tenco, talmente bella che alla fine Matteo Borghi l’ha replicata nella notte come canzone di chiusura allo Shada. Poi noi della redazione (Kruger, Emanuele e Michele) indecisi se essere spettatori o protagonisti narranti della storia. E il nostro stupore di fronte alle riprese di quel drone che Julian ha utilizzato per la nostra sigla introduttiva. Non da meno Federico a cui abbiamo affidato il delicato ruolo di essre la memoria delle immagini di questi appuntamenti live. Indispensabile poi l’impegno, non solo economico, da parte del nostro direttore Salvatore Lattanzi nel voler nutrire quell’entusiasmo e nell’affrontare le avventure nuove attraverso queste sperimentazioni della comunicazione. Insomma, il bisogno di aiutare a scuotere le intelligenze creative e le inquietudini artistiche che per fortuna in Italia ancora abbondano. E poi l’ottimismo del nostro amministratore Mimmo Sicolo che vuole cancellare qualche incertezza tecnica che non ci ha fatto arrivare perfettamente visibili a tutti, confermando che ci ha seguito dal suo cellulare con grande soddisfazione. Appunti per descrivere la magia di aprire quella finestra e accendere una piccola telecamera. Un gesto semplice per condividere una gioia ed essere un piccolo graffio nell’infinito. Abbiamo ricevuto già adesioni per i prossimi Tyche Live e vi terremo costantemente aggiornati. Il nostro impegno andrà avanti affinché da quella finestra continuino ad uscire ed entrare nuove energie, un pizzico di intelletto e quella rinata voglia di fantasia. Il viaggio continua verso “l’isola che non c’è”….
Kruger Agostinelli

Foto di Federico De Marco

#TycheLive

per vedere tutti gli articoli su Tyche Live CLICCA QUI

[efsflexvideo type=”youtube” url=”https://www.youtube.com/watch?v=ppR6RkxrXM0″ allowfullscreen=”yes” widescreen=”yes” width=”420″ height=”315″/]

 

[efsflexvideo type=”youtube” url=”https://www.youtube.com/watch?v=foP6p3_0ekc” allowfullscreen=”yes” widescreen=”yes” width=”420″ height=”315″/]

Shada tra Matteo Borghi e Natasha Stefanenko, uno spettacolo nello spettacolo!

in Eventi/Shada Civitanova da

Per comprendere il senso del detto “l’unione fa la forza”, basterebbe sommare Matteo Borghi, Aldo Ascani, Shada, un pubblico meraviglioso e il venerdì notte. Il risultato è allegria assicurata. E siccome il buon divertimento è contagioso e va consumato in buona compagnia, sembra quasi inutile che questo è il segreto di un inevitabile successo. Un titolo? Spettacolo nello spettacolo! Complice, in questa occasione, anche il compleanno di Luca Sabbioni, noto imprenditore in compagnia della bellissima moglie Natasha Stefanenko. Al loro tavolo non è passata inosservata la presenza di Gianna Tani, per oltre 25 anni responsabile dei casting Mediaset. Sotto i riflettori altri due esponenti importanti del mondo imprenditoriale marchigiano, Germano Ercoli e Annarita Pilotti di Loriblu. Proprio Ercoli ha voluto ribadire pubblicamente di fare il tifo in occasione della candidatura della first lady della Loriblu alla presidenza di Assocalzaturifici. Un brindisi è arrivato anche dal nostro direttore generale Salvatore Lattanzi da sempre innamorato dell’ <<ingegno artigianale e del talento artistico presente nel nostro territorio>>. E confermiamo che quell’applauso del pubblico Shada è stato intenso e spontaneo. Non poteva essere meglio di così il primo vero appuntamento stagionale del venerdì notte della terza edizione di “Legati ad un granello di sabbia”. E di Matteo Borghi che dire? Ogni suo appuntamento è diverso e ricco di sorprese. <<Mi costano sempre di più le sue produzioni>> dice sorridendo, ma orgoglioso, il suo manager Nicola Verolini. <<Ma quanto è bravo!>> sembra rispondere in coro il suo pubblico, sempre di più coinvolto dalle sue piacevoli performance. Pure la Stefanenko e consorte si sono messi in gioco con lui. Originalissima la versione di “Eri piccola”, l’hit dell’indimenticabile Fred Buscaglione. Degna della migliore tv che purtroppo non esiste più. Non c’è niente da fare Civitanova Marche si conferma capitale dell’intrattenimento.

Kruger Agostinelli

Matteo Borghi a Civitanova tra Shada e Tyche Live

in Eventi/Shada Civitanova da

Matteo Borghi a tutto Civitanova. Venerdì 5 giugno sarà in serata alla prima di “Legati ad un granello di sabbia” allo Shada e nel pomeriggio lo avremo ospite per Tyche Magazine, ai nostri Live. Aspettando la sua esibizione, lo abbiamo intervistato per presentarlo ai nostri “web-spettatori”.

Matteo Borghi, professione showman. Ballerino, cantante e pure presentatore. Ma la tua vera passione?

<<Guarda, la mia passione è la gente. Le persone sono la chiave di tutto. Comunque penso che la disciplina che mi rappresenti più di tutte è la musica>>.

Hai un sogno nel cassetto del genere in coppia con… ?

<<In questo momento, a livello italiano, mi colpisce molto e mi piacerebbe creare una situazione con Virginia Raffaele. Ha una caratura artistica enorme. Con lei potrei fare veramente grandi cose perché è preparata e trasversale. Canta molto bene, recita e ha un suo stile interessante. E’ davvero forte>>.

Tu milanese, protagonista in molte regioni d’Italia. Si avverte dal palcoscenico che il pubblico è diverso?

<<Al centro e al sud avverto che è molto più complice e meno strutturato. Meno ingessato. A Milano tutti dobbiamo per forza dimostrare qualcosa, sempre. In ogni istante sei sotto esame per come appari. Al centro e al sud la situazione è molto più umana. A Milano bisogna recitare per forza un soggetto e questo mi disturba>>.

Vedo che molte volte ti diverti di più nelle prove che in diretta. Restando sempre formidabile. Secondo me hai il senso dello spettacolo.

<<Torno all’inizio dell’intervista. Sono appassionato alla gente. Non preparo mai niente in genere prima di uno spettacolo. Una volta una ragazza del pubblico a fine serata mi disse: “ E’ bellissimo vederti perché tutto quello che dici in realtà lo pensi. Ti viene molto naturale e non sei costruito”. Al di là della tecnica tutto quello che scaturisce in un spettacolo nasce dagli occhi delle persone che mi sono avanti>>.

CANDIDO è la parola con cui andiamo a ragionare questo mese. Candido cosa ti fa venire in mente?

<<La prima immagine che mi è venuta in mente, sarà scontata, ma è quella di un bambino. Cioè quello che vorrei sempre rimanere, almeno fino a 83 anni>>.

Kruger Agostinelli

#TycheLive

per vedere tutti gli articoli su Tyche Live CLICCA QUI

[efsflexvideo type=”youtube” url=”https://www.youtube.com/watch?v=NQ_e7syFahg” allowfullscreen=”yes” widescreen=”yes” width=”420″ height=”315″/]

Donoma Civitanova Marche, capitale dell’intrattenimento marchigiano

in Donoma Civitanova/Eventi da

 QUI L’EDIZIONE 2014-2015 DI LOVE IS IN THE AIR AL DONOMA

 80_Superstar_Donoma

continua a leggere

Go to Top